'Ndrangheta: Meloni, 'spero Rosso innocente ma fuori da Fdi (2)

politica
AdnKronos
(Adnkronos) - "Roberto Rosso -ricorda Meloni- ha aderito a Fratelli d'Italia da poco più di un anno, chiedendo di essere candidato nelle nostre liste. Come facciamo con tutti i nostri candidati, abbiamo verificato con gli strumenti che un partito ha a disposizione se avesse problemi con la giustizia. Non è emerso nulla e abbiamo deciso di sottoporre anche il suo nome al giudizio degli elettori piemontesi. È stato il più votato nelle nostre liste, e per questo è diventato assessore regionale. Apprendiamo che stamattina è stato arrestato con l'accusa più infamante di tutte: voto di scambio politico-mafioso. Mi viene il voltastomaco. Perché io, e tantissimi altri Fratelli d'Italia, abbiamo iniziato a fare politica proprio per combattere ogni forma di criminalità organizzata. La mafia, la camorra e la 'ndrangheta ci fanno schifo e ci fa schifo chi scende a patti con loro". "Da sempre, noi di Fratelli d'Italia siamo rigidissimi nella selezione e nelle candidature e facciamo tutto quello che è nelle nostre possibilità per proporre agli italiani persone senza macchia. Ma come ci si difende da chi bussa alla tua porta, dice di voler combattere con te e sembra avere un curriculum specchiato, ma poi viene accusato di reati così infami? A chiunque pensi di usare il nostro simbolo per trattare con mondi che noi combattiamo -conclude Meloni- voglio dire forte e chiaro: Fratelli d'Italia non può essere la vostra casa, perché ci fate vomitare".

Leggi anche

SIDDURA