Mafia: arresti Messina, ordinanza 'da ex pentiti potere nefasto, aspiravano al predominio' (3)

cronaca
AdnKronos
(Adnkronos) - "Particolamrente pregnante, in tale ambito, è, poi, il ruolo svolto da Angelo Arrigo, a sua volta a capo di un fiorente e autonomo traffico di sostanze stupefacenti, essendosi 1o stesso al'valso dei suoi legami con I'organizzazione criminale oggetto di indagine sia per incrementare i propri affari illeciti, che per ricevere appoggio e difesa nei confronti di pericolosi antagonisti", dice il gip nell'ordinanza."Ad aggravare il quadro appena delineato interviene per Galletta Nicola, Barbera Gaetano, Barbera Vincenzo, Bonaffini Salvatore, Pietropaolo Pasquale, Alleruzzo Alberto, Alleruzzo Michele, Brigandi Stellario. Maceli Cosimo, Cutè Giuseppe e Stracuzzi Antonino Ia considerazione dei gravi precedenti penali, per molti anche specifici, da cui risultano gravati, per Barbera Vincenzo la circostanza della commissione dei fatti di reato in contestazione in pendenza di misura di prevenzione speciale e per Bonaffini Salvatore e Barbera Gaetano le recenti condanne per detenzione di arma da fuoco clandestina". Quindi per il gip "si deve ritenere che nei loro confronti una adeguata tutela delle esigenze di cautela possa essere garantita unicamente dalla misura di massimo rigore". "L'inchiesta riunisce spunti investigativi che arrivano da più indagini e portano alla presenza di ex collaboratori di giustizia tornati sul territorio per riprendere il controllo delle attività criminali", dice il procuratore di Messina Maurizio de Lucia parlando dell'operazione condotta dal capo della Squadra mobile Antonio Sfameni. "Gli ex pentiti al tempo della loro collaborazione un contributo lo hanno dato il tema è cosa fanno dopo. La legge prevede anche di rivedere i benefici, un caso è Gaetano Barbera, la procura generale vedrà di fare una revisione. Il problema è che esaurita la collaborazione, questi soggetti ritornano sul territorio: bisogna riflettere sui limiti che si possono dare per evitarlo".

Leggi anche

SIDDURA