Palermo: stop a lavori su Ogliastrillo-Cefalù, Rfi pronta a rescindere contratto (2)

economia
AdnKronos
(Adnkronos) - Le attività sul cantiere della Ogliastrillo-Castelbuono avevano già subito i primi rallentamenti a fine novembre. I sindacati avevano appreso che i ritardi erano dovuti ai pagamenti non corrisposti per gli stati di avanzamento lavori. Gli incassi dei Sal nel frattempo sono stati saldati da Rfi all'impresa. "Il mancato pagamento dei Sal aveva provocato a catena il mancato pagamento degli stipendi ai lavoratori delle ditte affidatarie. E il personale della Toto è rimasto a casa, pagato per non lavorare – aggiungono - In un confronto avvenuto prima delle feste natalizie, avevamo ribadito che i lavoratori avrebbero dovuto ricevere il pagamento delle giornate di fermo e ci siamo lasciati auspicando che nel 2020 la situazione si sarebbe appianata. Invece, dalla conversazione telefonica, abbiamo colto che la difficoltà a riprendere le fasi lavorative è seria perché c'è un contenzioso in corso con la committenza che non si risolve. Ma Rfi ha fatto sapere che non c'è più niente da chiarire e che non si aspetta nessun confronto. C'è solo una lettera di rescissione di contratto già pronta a partire se il 7 i lavori, dopo la pausa estiva, non riprenderanno".

Leggi anche