Mafia: per commemorazione Mattarella in tribuna Ars i suoi ex collaboratori e amici

cronaca
AdnKronos
Palermo, 3 gen. (Adnkronos) - Ci sarà il suo capo di gabinetto, Maria Trizzino, ma anche il suo amico Antonio Todaro, Presidente del 'Gruppo Politica', oltre a Giovanni Cordio e Rino La Placa. Sono solo alcuni degli ex collaboratori e amici di Piersanti Mattarella che lunedì prossimo, 6 gennaio, sederanno in prima fila, come apprende l'Adnkronos, nella tribuna di Sala d'Ercole, a Palazzo dei Normanni, nella seduta straordinaria che sarà dedicata proprio all'ex Presidente della Regione siciliana, ucciso il 6 gennaio 1980 sotto la sua abitazione mentre andava a messa per l'Epifania con la moglie Irma Chiazzese. A volere la presenza degli amici più stretti ed ex collaboratori del Governatore della 'carte in regola' sono stati i familiari di Piersanti Mattarella. Ci sarà, dunque, Maria Trizzino, a cui Piersanti Mattarella, tornando "turbato" da un viaggio a Roma per incontrare l'ex ministro Virginio Rognoni, le che quel colloquio era stato importante, e che lei "doveva ricordarsi di quell'incontro romano" se per caso "gli fosse successo qualcosa". Rino La Placa è stato segretario di Piersanti Mattarella e vice di Sergio Mattarella, quando nel 1984 fu nominato da Ciriaco De Mita commissario a Palermo di una Dc travolta dagli scandali. "Fu quella, dal 1984 al 1990, la primavera di Palermo", ebbe a dire La Placa. Giovanni Cordio, oggi novantenne, era amico anche del padre di Piersanti e Sergio Mattarella, Bernardo Mattarella. E poi ancora Salvatore Butera, altro stretto collaboratore di Piersanti Mattarella. E' stato per diversi anni l'ex consigliere economico di Piersanti Mattarella, oltre che suo grande amico.

Leggi anche