Milano: un bando per animare con progetti sociali 9 spazi case popolari

cronaca
AdnKronos
Milano, 3 gen. (Adnkronos) - Nove spazi di proprietà comunale ora inutilizzati da riqualificare e trasformare in centri aggregativi per il quartiere attraverso la realizzazione di una piattaforma web accessibile a tutti e l'avvio di attività a vocazione sociale, culturale e imprenditoriale. È questo l’obiettivo del bando aperto fino al 16 marzo a operatori del Terzo settore disponibili alla co-progettazione (e in seguito gestione) di servizi innovativi per creare opportunità sociali in periferia. L'iniziativa è legata al progetto “Quartieri connessi”, finanziato dal programma europeo Pon Metro con circa 3 milioni di euro, di cui oltre 500mila dedicati alla parte cui si riferisce il bando. L'assessore alle Politiche sociali e abitative, Gabriele Rabaiotti, si augura che siano soprattutto i giovani ad affrontare questa sfida. I nove spazi "diventeranno il ponte di collegamento tra i quartieri popolari e il contesto vicino sul modello delle portinerie parigine. L’obiettivo è quello di dar vita ad un servizio innovativo che organizzi e tenga insieme le tante realtà che lavorano nei quartieri milanesi, un lavoro complesso ma necessario sulle periferie, per migliorare la qualità della vita e anche la sicurezza dei loro abitanti. Spero che le migliori capacità e le energie presenti in molti giovani che vivono a Milano raccolgano questa occasione di innovazione".

Leggi anche