Meningite: Gallera smentisce, 'nessun tampone né caccia a portatore sano'

cronaca
AdnKronos
Milano, 3 gen. (Adnkronos) - Non c'è nessuna 'caccia al portatore sano' di meningite nella bergamasca per l'ultimo caso di una paziente di 48 anni deceduta oggi in ospedale a Brescia. "Smentisco categoricamente che siano stati effettuati test con 'tamponi salivari' negli ambulatori di Villongo e Sarnico. Regione Lombardia non ha avviato ricerche di portatori sani di meningococco nel territorio interessato dai casi", afferma l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, in merito ad alcune notizie diffuse oggi sui casi di infezione da meningococco che hanno interessato un’area della Lombardia, ossia quella tra Villongo e Sarnico (Bergamo). "Tale indagine - spiega - non ha efficacia per contenere l'infezione; unico intervento utile per prevenire i casi è la vaccinazione di cui è in corso la campagna straordinaria".

Leggi anche