Giustizia: Veneto, con nuove piante organiche 23 magistrati in più per procure e tribunali

cronaca
AdnKronos
Venezia, 16 gen. (Adnkronos) - Ventitré tra giudici e magistrati in più per le procure e i tribunali del Veneto. Sono questi gli effetti nelle regione a seguito della rideterminazione delle piante organiche, contenuto nella relazione tecnica del ministro Alfonso Bonafede e che ora è in attesa di approvazione da parte del Consiglio superiore della magistratura. Si parla di 402 nuovi assegnamenti a livello italiano. In Veneto dieci nuovi magistrati saranno destinati alla Corte d’appello e due alla procura generale, uno alla procura per i minorenni e un altro al tribunale per i minori. Anche molte sedi provinciali vedranno l’aumento di organico. "Una misura doverosa — è il commento che arriva da Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione giustizia — che aiuterà ogni procura e tribunale ad affrontare l’alta mole di lavoro. Spesso mi sono state segnalati, negli ultimi anni, difficoltà anche in realtà efficienti come quelle veneta. Questa risposta, da parte del governo, è un primo passo per venire incontro alle necessità delle corti".La notizia segue l’annuncio che entro fine mese definita la questione relativa alla riorganizzazione degli uffici del tribunale di Rovigo. "Una vicenda – afferma Businarolo – che è stata seguita con determinazione sia a livello locale che al ministero. Grazie a questo lavoro di squadra e alla collaborazione con le istituzioni cittadini verrà trovata una soluzione in grado di garantire strutture giudiziarie al servizio di tutti".

Leggi anche