Coronavirus: Pd Lombardia, 'giù le mani da Bergamo e da Gori'

politica
AdnKronos
Milano, 25 mar. (Adnkronos) - “Giù le mani da Bergamo e dal sindaco Gori. La Lega non sa fare altro che sollevare polemiche e alzare il dito, e oggi lo fa anche contro un primo cittadino che vive nell’epicentro del contagio e che lavora unicamente nell’interesse dei suoi concittadini. La Lega non accetta le critiche di Gori? Sono le stesse che tanti medici avanzano da giorni e che autorevoli epidemiologi stanno sollevando". A dirlo sono il Pd lombardo il segretario regionale Vinicio Peluffo e il capogruppo in Regione Fabio Pizzul."Sono problemi concreti che vanno affrontati con determinazione, per la salute di tutti i lombardi. Da questa crisi si esce insieme con proposte, segnalazioni e sollecitazione che non possono essere interpretate come un delitto di lesa maestà. L'impegno e il coraggio del sindaco di Bergamo dovrebbero essere un esempio e non un bersaglio di critiche ingiuste".

Leggi anche

SIDDURA MAÌA