Coronavirus: Magorno (Iv), 'non sarò al Senato, si sono dimenticati della Calabria'

politica
AdnKronos
Roma, 25 mar. (Adnkronos) - "Sono spiacente nel comunicare che domani, purtroppo, non sarò presente in aula. È una scelta che in coscienza sento di fare per proteggere voi, i colleghi senatori e quanti potrei incontrare". Lo scrive Ernesto Magorno di Iv in una lettera alla presidente Elisabetta Casellati e al premier Giuseppe Conte. "Non ho contratto il Covid-19 né sono positivo o almeno penso, sono semplicemente un parlamentare del Mezzogiorno che è anche un sindaco che si è trovato, insieme a tanti altri, ad affrontare l’emergenza Coronavirus in una terra dove il primo cittadino resta l’unico vero e fondamentale punto di riferimento a cui aggrapparsi e rivolgersi per ogni esigenza, specialmente in questo periodo di grande apprensione"."Sono il sindaco di un Comune Calabrese dell’Alto Tirreno Cosentino, Diamante, che in queste settimane, come tanti altri sindaci, in trincea, giorno e notte, sta lavorando a stretto contatto con cittadini, medici, infermieri, operatori sanitari, agenti delle forze dell'ordine e di pubblica sicurezza, dipendenti comunali, amministratori, collaboratori, volontari, tutti senza i necessari e adeguati strumenti di protezione sanitaria, perché mancano, perché è impossibile reperirli o forse perché hanno dimenticato di fornirli anche a noi, quaggiù in Calabria".Il mio è un eccesso di rispetto verso gli altri e ligio, come sempre, al dovere lo sono, soprattutto ora, nel voler responsabilmente tutelare la salute di tutti.Egregio prof. Conte, profondamente rammaricato per non poterLa ascoltare, porgo a Lei e alla Sen.Casellati, le mie scuse per l’assenza di domani".

Leggi anche

SIDDURA MAÌA