Coronavirus: Sos Med, 'con i porti chiusi la gente sarà lasciata annegare, Ue sia solidale'

cronaca
AdnKronos
Palermo, 9 apr. (Adnkronos) - "Le persone continuano a scappare dalla Libia su imbarcazioni di fortuna. Coi porti chiusi la gente sarà lasciata ad annegare. È vitale che l’Europa mostri solidarietà a Malta e all’Italia, garantendo sia salute pubblica che sbarchi rapidi". Lo scrive su Twitter Sos Mediterranèe dopo il decreto del Governo che vieta l'approdo nei porti italiani. "La crisi Covid19 si fa più dura e comprendiamo la situazione di estrema difficoltà in cui versano molti stati europei - scrive Sos Med - Tuttavia, alcune decisioni prese interferiscono con il dovere di salvare vite in mare nel Mediterraneo centrale. Diversi governi dell’Ue hanno dichiarato di non voler facilitare gli sbarchi delle persone salvate in mare o che le navi delle Ong non dovrebbero condurre operazioni di soccorso in questo momento ei giorni scorsi, un decreto senza precedenti ha reso i porti italiani “non sicuri”. Nonostante la pressione che la pandemia pone su tutta la società, siamo estremamente preoccupati da queste decisioni che non tengono conto del diritto internazionale". "Lo sbarco dei naufraghi in un porto sicuro è un obbligo per capitani, e Stati hanno la responsabilità giuridica di cooperare all’individuazione di un porto sicuro - dice l'Ong - Ora più che mai i paesi costieri dell’Ue non possono essere lasciati soli a gestire gli sbarchi dei sopravvissuti".

Leggi anche