Coronavirus: Lettera aperta Ordine psicologi Sicilia, 'Dove sono i bambini? Sono assenti' (2)

cronaca
AdnKronos
(Adnkronos) - "Il dolore di queste perdite per i bambini può essere esponenzialmente amplificato in forme familiari non normative come per esempio nelle famiglie con figli disabili, nelle famiglie multiproblematiche o nelle famiglie socio-economicamente svantaggiate. Per questi bambini, ancor di più, la casa rischia di trasformarsi in una prigione, non più luogo sacro di protezione e calore, ma spazio limitante della libertà e dei bisogni, con tutti i disagi ed i traumi che ne possono conseguire - prosegue la lettera aperta -Dopo quasi due mesi di silenzio e di decreti in cui i bambini sembrano dimenticati, diventa indispensabile, allora, dare voce agli infanti (dal latino infans –antis, che non sa parlare) e dare loro uno spazio libero per garantire quello sviluppo ottimale che secondo Schaffer esiste nello scambio bidirezionale tra bambino ed ambiente, un ambiente ricco di opportunità di apprendimento e di esperienza”.

Leggi anche

Festivalmar 4 giorni per il mare