Coronavirus: Greco, 'soldi veloci a imprese, ma aumentare pene per chi se ne appropria'

cronaca
AdnKronos
Milano, 29 apr. (Adnkronos) - "Bisogna favorire la massima velocità, prevedere un'autocertificazione molto dettagliata ma che attribuisca la responsabilità delle dichiarazioni al soggetto che le rende, prevedere alla fine del finanziamento una rendicontazione dell'utilizzo di queste somme, garantire al massimo le banche dalla non compromissione con eventuali azioni penali che rischiano i soggetti che ricevono il finanziamento, aumentare la risposta repressiva dello Stato prevedendo dei reati adeguati alla gravità del momento e alla gravità di un'appropriazione indebita di denaro di cui in questo momento lo Stato italiano non si può permettere il lusso". E' la ricetta del procuratore capo di Milano Francesco Greco ascoltato, in videoconferenza, dalle Commissioni riunite Finanze e Attività produttive, nell’ambito dell’esame, in sede referente, del disegno di legge 2461, di conversione in legge del decreto numero 23 del 2020, recante misure urgenti in materia di accesso al credito per le imprese, nonché interventi di proroga di termini amministrativi e processuali.

Leggi anche