Coronavirus: Greco, 'soldi veloci a imprese, ma aumentare pene per chi se ne appropria' (2)

economia
AdnKronos
(Adnkronos) - Per Greco "è fondamentale assicurare al finanziamento garantito dallo Stato la massima tempestività e immediatezza perché ogni ritardo pregiudica l'effetto sperato", l'altro principio che deve guidare la normativa deve essere la "massima tutela dell'intermediario finanziario" in tal senso "la massima sicurezza" sarebbe garantita da due condizioni: "prevedere una seria autocertificazione che riguarda i requisiti patrimoniali, fiscali e reputazionali del soggetto che chiede il finanziamento" e dall'altro "prevedere dei conti dedicati per poter tracciare il denaro"; conti dedicati che riguarderebbero i finanziamenti "superiori ai 25mila euro", perché "anche un controllo dello stato successivo non può disperdersi in mille rivoli". Secondo il procuratore capo di Milano alla fine dell'operazione si potrebbe prevedere "un obbligo di rendicontazione verificato dal collegio sindacale. Occorre tutelare al massimo il sistema bancario e inserire determinare" nell'autodichiarazione del soggetto che richiede il denaro " determinati requisiti per evitare alla banca ulteriori accertamenti", rispetto a quelli che già deve fare per l'attività di riciclaggio. "Lo Stato è in grado di utilizzare i propri apparati di prevenzione generale per verificare successivamente la criticità dell'autodichiarazione e anche l'eventuale l'impiego anomalo" dei soldi. Ovviamente questi accertamenti devono essere "veloci e tempestivi, non devono incidere sull'erogazione del finanziamento", in caso di reato va comunicato immediatamente alle procure, conclude Greco.

Leggi anche