Mafia: Maria Falcone, 'similitudini tra Coronavirus e stragi '92'

cronaca
AdnKronos
Palermo, 6 mag. (Adnkronos) - "Ci sono delle similitudini tra le stragi mafiose del '92 e il coronavirus". A dirlo è Maria Falcone, sorella magistrato ucciso il 23 maggio 1992 durante la presentazione della manifestazione per il 28esimo anniversario, che quest'anno sarà fatta in streaming, causa coronavirus. "C'è una similitudine tra due fatti che hanno segnato la vita della nostra Italia - dice -il 23 maggio e il 19 luglio e questo tremendo 2020 sono simili, e la cosa che mi è saltata all'occhio è che in fondo la similitudine è stata quella che come dopo le stragi del '92 siamo riusciti a farcela con l'aiuto di tutti gli italiani". "Anche questa volta, soprattutto, abbiamo potuto notare che se siamo potuti andare avanti lo si è dovuto al sacrificio dei tanti eroi dei giorni nostri, come medici, forze dell'ordine, ai commessi dei supermercati, in questi mesi ci hanno permesso di continuare a vivere in maniera decente", dice Maria Falcone.

Leggi anche

SIDDURA