Coronavirus: corretto smaltimento mascherine, a Napoli campagna informativa

economia
AdnKronos
Roma, 6 mag. (Adnkronos Salute) - "Sei un cittadino altruista se usi la mascherina per la tua salute e per quella degli altri. Sei un cittadino responsabile se non abbandoni mascherina e guanti per strada, ma li smaltisci correttamente nell’indifferenziata". Saranno questi i messaggi veicolati attraverso le farmacie napoletane per sensibilizzare la popolazione al responsabile uso, ma anche al corretto smaltimento di guanti e mascherine, da lunedì 4 maggio obbligatori in molte regioni italiane, tra le quali la Campania. Secondo uno studio del Politecnico di Torino, per la ripartenza serviranno un miliardo di mascherine e mezzo miliardo di guanti al mese: per questo Federfarma Napoli, in collaborazione con Legambiente, ha voluto farsi promotrice di una campagna di corretta informazione sul conferimento di questi prodotti. Da domani in tutte le farmacie napoletane saranno distribuiti volantini ed affissi manifesti con i quali si sensibilizzerà la cittadinanza all’efficace modo di conferire questi prodotti, smaltendoli nell’indifferenziata, adottando i suggerimenti indicati nel manifesto; il materiale distribuito indicherà il corretto modo di conferire guanti e mascherine anche nel caso in cui si è positivi al Covid-19 o in quarantena obbligatoria. Le informazioni, oltre che attraverso i flyers distribuiti nelle farmacie, saranno diffuse anche attraverso i canali social di Federfarma Napoli e Legambiente Campania. "Così come, da sempre, facciamo prevenzione e informazione per la salute delle persone - spiega Michele Di Iorio, presidente di Federfarma Napoli - faremo altrettanto per la salute dell’ambiente. Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, i cittadini hanno trovato nel farmacista un riferimento sempre pronto a dare informazioni. Ci stiamo lentamente riscattando dalla pandemia: dobbiamo fare in modo che le conseguenze non 'contagino' l’ambiente a causa di un errato smaltimento dei sistemi di protezione adottati dai cittadini. Questa è solo la prima di una serie di iniziative - conclude Di Iorio - che porteremo avanti con Legambiente: non un’occasione determinata dall’emergenza, ma una scelta culturale oltre che sociale perfettamente in linea con il ruolo della farmacia”."Le nostre abitudini possono avere un impatto enorme e questo virus lo sta dimostrando. Con questa campagna - spiega Mariateresa Imparato, Presidente Legambiente Campania - facciamo appello al senso civico e alla responsabilità dei cittadini perché se da un lato serve un’azione di contrasto parallelamente è necessaria un’attività di educazione e di informazione al corretto conferimento di questi dispositivi. Le persone che abbandonano oggi mascherine e guanti - conclude - sono probabilmente le stesse che prima abbandonavano in strada altre tipologie di rifiuti senza alcun rispetto né per la salute né per l’ambiente”.

Leggi anche