Fase 2: Doris, 'necessario Piano Marshall, patrimoniale errore gravissimo'

economia
AdnKronos
Milano, 7 mag. (Adnkronos) - "La direzione è chiara, la prima cosa è stimolare l'economia, le imprese: è necessario un Piano Marshall". A chiederlo è Ennio Doris, presidente di Banca Mediolanum ospite di 'RipartItalia - 100 idee per la ripresa'. "Dal punto di vista delle autorità monetarie si sta facendo quello che si doveva fare perché la Bce anche se in ritardo si è mossa per dare molta liquidità, ma un piano Marshall si può decidere solo a livello politico ed è quello che hanno fatto negli Stati Uniti", spiega. In tal senso il Recovery Fund dovrebbe prevedere "minimo mille miliardi, almeno la metà dovrebbero essere a fondo perduto e la parte a prestito a tassi bassissimi con restituzione a lungo termine allora questo sarà nell'interesse dei Paesi come il nostro che ne hanno più bisogno", ma non solo. Doris invoca "politiche fiscali aggressive, tutta la flessibilità di cui potremo disporre dovrà andare in questa direzione per stimolare l'economia". Se il presidente di Banca Mediolanum chiede meno burocrazia per agevolare le imprese nell'ottenere prestiti "basta copiare la Svizzera dove i singoli imprenditori compilano un documento molto semplice e si prendono la responsabilità di quello che dichiarano", dall'altro mette in guardia dal toccare i risparmi degli italiani: "Sarebbe un errore gravissimo la patrimoniale", conclude Doris.

Leggi anche

SIDDURA