Corruzione: arresti Palermo, ecco le accuse al coordinatore emergenza Covid Candela (2)

cronaca
AdnKronos
(Adnkronos) - Secondo l'accusa, il coordinatore dell'emergenza Covid Antonino Candela, avrebbe "compiuto atti contrari ai propri doveri di ufficio in favore della Tecnologie Sanitare Spa". Tra l’altro consistenti "nel minacciare Fabio Damiani (ex manager Asp di Trapani ndr), per costringerlo ad attestare la maggiore convenienza per l’Asp 6 della procedura facente capo alla Cuc e conseguentemente a richiedere l’adesione della stessa Asp 6 alla procedura Cuc". E "nell’accelerare l’iter di adesione dell’Asp 6 alla procedura della Cuc, sollecitando, per mezzo di Taibbi, Zanzi e Satta a trasmettere una formale comunicazione con la quale si invitava l’Asp 6 a valutare l’adesione alla procedura Cuc ed inducendo a tal fine i dirigenti dell’Asp 6, tra cui il Direttore Amministrativo Domenico Moncada ed il Direttore Sanitario Salvatore Russo, ad avallare tale adesione, mediante un’opera di persuasione e di pressione diretta a simulare la maggiore convenienza per l’Asp 6 della Cuc".

Leggi anche

SIDDURA