Fase 2: l'informativa di Conte, 'il peggio alle spalle ma non è tempo movida' (9)

politica
AdnKronos
(Adnkronos) - Con lo stanziamento di 3,2 miliardi per la sanità previsto nel dl rilancio "potremo rendere stabile l’incremento di 3.500 posti letto in terapia intensiva disposto per far fronte all’emergenza, e riqualificare 4.225 posti letto di area semi-intensiva, che saranno fruibili sia in regime ordinario, sia in regime di trattamento infettivologico ad alta intensità di cure e il 50% dei quali dovrà essere immediatamente convertibile in posti letti di terapia intensiva", illustra il premier."Siamo consapevoli, tuttavia, che la riapertura delle attività non è sufficiente a riattivare il motore della nostra economia, provata da due mesi di restrizioni e anche, non dimentichiamolo mai, dal crollo generalizzato della domanda globale. Di fronte a uno shock di tale portata è necessaria un’azione costante, efficace e prolungata di accompagnamento delle attività produttive e commerciali da parte dei poteri pubblici". Dunque Conte si sofferma sul dl rilancio, con cui il governo "ha proseguito l’azione di sostegno all’economia avviata dai decreti “Cura Italia” e “Liquidità”, ma ha anche compiuto un passo in più, ponendo le basi per una vera ripartenza economica del Paese". "Il provvedimento stanzia 55 miliardi di euro misurati in termini di indebitamento netto, e che vale 155 miliardi di euro in termini di saldo netto da finanziare, considerando anche il finanziamento delle politiche per la liquidità. Lo offriamo alla valutazione del Parlamento e al contributo migliorativo che ne deriverà".

Leggi anche

SIDDURA