Coronavirus: Dogane, tra maggio-luglio nel mondo sequestrati 307,2 mln farmaci illegali (2)

economia
AdnKronos
(Adnkronos) - L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha partecipato per mezzo della sua struttura territoriale che, coordinata a livello centrale, ha sviluppato attività di analisi e di controllo anche in collaborazione con i locali comandi della Guardia di Finanza (G.d.F.), riportando oltre 20 casi rilevanti di sequestri di farmaci e prodotti correlati al contrasto della pandemia in corso, dai quali sono scaturite numerose indagini. Alcune società del settore privato farmaceutico, tra cui Novartis, Servier, Pfizer, Sanofi e UL, hanno attivamente partecipato all’operazione attraverso l’organizzazione di corsi online e webinar destinati ai Funzionari Doganali in materia di contraffazione dei farmaci.A conclusione della fase operativa, l’Omd ha diramato il Rapporto Finale tra le Agenzie coinvolte nell’azione di contrasto, che sottolinea come, nonostante il difficile contesto in cui si è svolta l’Operazione, il suo successo abbia dimostrato l’efficacia della collaborazione internazionale sia tra amministrazioni doganali e forze di polizia sia tra agenzie pubbliche e private, anche in considerazione del fatto che la commercializzazione di tali prodotti e farmaci ha attirato l’attenzione delle organizzazioni criminali internazionali e transnazionali.L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli prosegue l’azione di contrasto in collaborazione con le forze di polizia e i partners privati, garantendo la sicurezza e la liceità dei prodotti che entrano sul territorio nazionale ed unionale a tutela della salute dei cittadini. In questo ambito la richiesta di un coinvolgimento dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in operazioni congiunte di polizia sta diventando sempre più frequente, determinata dalla necessità di reprimere fenomeni criminali che hanno nella transnazionalità la loro principale caratteristica.

Leggi anche

SIDDURA