Depistaggio Borsellino: poliziotto imputato, 'Scarantino picchiava la moglie'

cronaca
AdnKronos
Caltanissetta, 5 feb. (Adnkronos) - "Io ero preoccupato per la moglie di Vincenzo Scarantino, perché lui l'aveva picchiata. E io restavo e cercavo di capire come stava la moglie, perché temevo per la sua incolumità". Lo ha detto il poliziotto Fabrizio Mattei, imputato per calunnia aggravata nel processo sul depistaggio sulle indagini di via D'Amelio, deponendo in aula a Caltanissetta. "Io restavo e cercavo di costringere Scarantino a vedere la moglie, ero davvero preoccupato, ma non avevamo alcuna interlocuzione con lui".

Leggi anche