Governo: Fassino, 'si apre fase nuova, tutti i partiti dovranno riorganizzarsi' (2)

politica
AdnKronos
(Adnkronos) - Per l'esponente del Pd, "lo spazio c'è, anche perché con la formazione del governo Draghi siamo al tramonto del populismo. Vale per Cinque stelle, da cui si allontanano quei parlamentari che hanno scelto di mantenere un profilo più antagonistico. Vale anche per la Lega, che ha scelto un riposizionamento di fronte all'isolamento procurato dalla strategia del Papeete. Se non sembrasse irriverente, direi che potrebbe essere la 'svolta di Salerno' della Lega".Fassino accenna anche al Congresso del Pd: "Di congressi ne ho fatti tanti nella mia vita. Sono importanti, ma non taumaturgici. Quando il Covid-19 ce lo consentirà, lo faremo. La priorità ora è uscire da questa drammatica pandemia e far ripartire il paese. Direi però di non guardare ogni volta al congresso come al giudizio di Odino. I congressi fanno parte della fisiologia democratica di un partito, non sono un evento eccezionale da vivere in modo traumatico".Tra l'altro, l'esponente del Pd spiega ancora: "Quando Mattarella ha chiesto il sostegno al governo Draghi non lo ha fatto pensando a un governo di pochi mesi. Il presidente della Repubblica ha fatto un'operazione culturalmente e politicamente di grande valore. Ha recuperato un valore della Prima Repubblica che dagli anni Novanta a oggi è stato largamente marginalizzato: il 'primato dell'interesse generale', valore a cui ogni partito si riconduceva cercando sempre il punto di compatibilità tra l'interesse di parte che ognuno esprimeva con l'interesse generale del Paese. Mattarella, e di questo io sono molto grato al Presidente, ha reintrodotto nella grammatica politica quel valore, senza il quale non si realizza la coesione politica necessaria ad affrontare le emergenze che il Paese ha di fronte".

Leggi anche