Calcioscommesse: Signori assolto, 'dopo 10 anni è finita, giustizia è fatta'

sport
AdnKronos
Nyon, 23 feb. - (Adnkronos) - Il Tribunale di Piacenza ha assolto con formula piena l'ex attaccante della Lazio, Beppe Signori, in merito al filone dell'inchiesta sul calcioscommesse. Signori, che aveva rinunciato alla prescrizione, è stato assolto perché il fatto non sussiste. "Assolto con formula piena perché il fatto non sussiste, art. 530 co. 1 C. P. (Non per insufficienza di prove)!!! Vittoria nettissima senza se e senza ma!!!", scrive il 53enne bergamasco su Instagram. Signori era accusato di aver alterato il risultato della gara del 2 ottobre 2010 tra Piacenza e Padova.

Leggi anche