Consulta: Coraggio, 'Corte ha partecipato a sforzo collettivo Nazione con uso remoto e collegialità'

cronaca
AdnKronos
Roma, 13 mag. (Adnkronos) - - "La Corte costituzionale ha partecipato allo sforzo collettivo della Nazione: l’ampio ed efficace utilizzo dei sistemi informatici ha consentito la ininterrotta prosecuzione delle udienze e delle camere di consiglio, con la partecipazione da remoto sia dei giudici che delle parti". Lo ha dichiarato il presidente della Corte Costituzionale Giancarlo Coraggio, durante la riunione straordinaria per la presentazione della relazione sugli indirizzi della Corte nel 2020, rimarcando il "salto di qualità imposto dall’emergenza che ci ha sollecitato a portare avanti con determinazione l’introduzione del processo telematico, nonché ad utilizzare in larga misura strumenti di comunicazione vecchi e nuovi, come l’App, il sito web, i Podcast anche nella forma dell’“Incontro” con il mondo della cultura, ed infine l’Annuario: una nuova pubblicazione cartacea e online per raccontare, sull’esempio di altre Corti, l’attività dell’anno precedente"."Ciò è stato reso possibile dall’impegno del Segretario generale e di tutto il personale - ha proseguito - che, pur con forme di lavoro “agile”, ha assicurato la piena funzionalità della istituzione, con un grande e costante spirito di collaborazione; oltre che, ovviamente, dalla disponibilità dei colleghi a continuare a distanza quel dialogo costante e fecondo che è il segno distintivo della Corte". "E' questo forte senso di collegialità - ha rimarcato Coraggio - che ha permesso di non risentire neanche dell’avvicendamento di tre Presidenti e dell’arrivo di tre nuovi giudici nel corso dell’anno",

Leggi anche