Coni: Malagò rieletto per il terzo mandato, 3° Presidente più longevo nella storia

sport
AdnKronos
Roma, 13 mag. (Adnkronos) - Giovanni Malagò è stato confermato alla presidenza del Coni. Giornata chiave per il mondo dello sport, oggi il Consiglio Nazionale del Coni si è riunito a Milano per l'elezione dei vertici. I tre candidati alla presidenza (dopo che ieri Franco Chimenti ha ritirato la sua) erano Antonella Belutti, Renato Di Rocco e Giovanni Malagò. Malagò, 61 anni, è al suo terzo mandato alla guida del Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Da oggi diventa il 3° Presidente più longevo nella storia del Coni, dopo Giulio Onesti e Gianni Petrucci. "Non mi risparmierò per ripagare chi mi ha espresso fiducia e anche chi ha votato gli sfidanti. Voglio continuare a onorare un mondo che sento il mio e per il quale ho preso un impegno che ho dimostrato di rispettare. Per me non esiste un ruolo più bello di quello di Presidente del Coni. Siete la mia famiglia e mi troverete sempre dalla stessa parte", le prime parole di Malagò dopo la sua rielezione.Malagò è stato rieletto alla guida del Coni per il quadriennio 2021-2024. Il primo mandato lo aveva ottenuto del 2013 con 40 voti, battendo a sorpresa Raffaele Pagnozzi (Segretario Generale dal 1993) che si fermò a 35 nonostante l'appoggio dell'allora presidente uscente Gianni Petrucci. Confermato poi anche nel 2017 superando Sergio Grifoni (ex presidente della Federazione Italiana Sport e Orientamento), nel 2018 viene eletto membro del Cio, nel corso della 133esima sessione del Comitato Olimpico Internazionale, ospitata a Buenos Aires. È il 22esimo italiano della storia ad entrare nel consesso a cinque cerchi, il 16esimo a titolo individuale ma il primo ed unico fin'ora ad essere nato a Roma.

Leggi anche