Libro Di Battista: 'a Stati generali M5S silenziate mie richieste e voti delegati' (2)

politica
AdnKronos
(Adnkronos) - Ma sulla questione del voto degli attivisti hai delegati "non ho fatto - racconta Di Battista nelle pagine di 'Contro' - Mi interessavano, ovviamente, molto di più le questioni politiche che avevamo sollevato agli Stati Generali. Non ero neppure particolarmente irritato per la scelta della guida collegiale al posto del Capo politico. L’ho sempre reputata un’opzione più conforme al Movimento, sebbene molti portavoce – non tutti – la stessero sostenendo solo perché terrorizzati dal fatto che Capo politico potessi diventarlo io, che comunque avevo preso la mia decisione: sarei ripartito".

Leggi anche