Giustizia: Pd presenta proposte, Letta 'dopo anni di scontro, ora occasione riforma' (2)

politica
AdnKronos
(Adnkronos) - Il documento Pd parte appunto dalle riduzione dei tempi e la digitalizzazione. "L'intervento -si legge- più impegnativo e decisivo è quello sull'organizzazione, sul completamento della digitalizzazione e sull'estensione delle migliori pratiche. Anche nel settore giustizia, a parità di condizioni, non tutti i distretti giudiziari hanno uguali performance: proponiamo un Ufficio del monitoraggio delle performance degli uffici giudiziari per uniformare tutto il territorio alle migliori prestazioni". "Le tecnologie digitali devono servire per cambiare l'organizzazione dei nostri tribunali che oggi appare invecchiata e non corrispondente al dinamismo del terzo millennio". Per il comparto giustizia. si ricorda nel documento Pd, sono previsti ben 3,2 miliardi, "uno stanziamento senza precedenti che richiede un progetto innovativo che guardi al futuro". Quindi il processo civile in cui "la questione dei tempi è legata alla competitività del sistema economico, per far ripartire il sistema Paese è necessario stare a pieno titolo nel sistema Europa. In pratica i nostri tempi devono allinearsi con quelli europei (i nostri sono ancora troppo lunghi)". Diverse le proposte, tra cui "l'Ufficio del processo: una vera e propria task force innovativa supporto del lavoro dei magistrati con l’inserimento di competenze giuridiche, organizzative, economiche e sociali. Il PNRR prevede 16000 assunzioni nell'Ufficio del Processo: qui per il Pd i protagonisti devono essere i giovani".

Leggi anche