Agricoltura: Stefàno (Pd), 'No a dealcolazione, è attacco a nostro vino e a nostra economia'

politica
AdnKronos
Roma, 13 mag. (Adnkronos) - "Ogni tanto le istituzioni europee ci portano paradossalmente a dover difendere espressioni autentiche della nostra cultura, della nostra civiltà, della nostra storia, non solo italiana, come in questo caso". Così il senatore del Pd Dario Stefàno, presidente della commissione Politiche europee, nel suo intervento durante l’audizione del ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli."Oggi il tentativo in atto - anche se sono già in corso opere di riduzione del danno e tentativi per cercare di contenere le preoccupazioni che giustamente sono sorte - ossia la dealcolazione del vino, si presenta, se possibile, ancora più pernicioso perché è un attacco frontale a quello che del vino è il corpo, l’anima e il carattere. L’alcol sta al vino come la spina dorsale sta al nostro corpo. È l’alcol infatti a sostenere praticamente tutta la struttura del vino". "Ma è anche, e forse soprattutto, l’anima del vino stesso tanto che, andare a modificare l’alcol con il procedimento di dealcolazione, significa andare a cancellare le caratteristiche iniziali del vino, significa andare a toccare il suo ph con la modifica degli acidi organici, il bouquet di tannini, i polifenoli. Significa, in poche parole, sconvolgere in modo totale quello che è il prodotto iniziale. Che è naturale, non artefatto".

Leggi anche