Borsellino: Contrada, 'colpito da sua morte, non amici ma tra noi ottimi rapporti professionali'

cronaca
AdnKronos
Palermo, 9 giu. (Adnkronos) - "Rimasi particolarmente colpito dalla morte di Paolo Borsellino. Non ho mai detto di essere suo amico, ma ho detto che tra me e lui c'erano ottimi rapporti professionali. Lui da giudice istruttore e io da funzionario di polizia giudiziaria". Così l'ex dirigente della squadra mobile di Palermo Bruno Contrada durante l'audizione davanti alla commissione regionale Antimafia dell'Ars sui depistaggi nella strage di via d'Amelio.

Leggi anche

SIDDURA