**Covid: Lagioia, 'i no vax vanno aiutati ma nessun rispetto per chi cavalca la paura'** (2)

cronaca
AdnKronos
(Adnkronos) - Lagioia indirettamente risponde anche agli scettici che evocano il rischio del tracciamento tramite il green pass. “Noi siamo già tracciati e lo è, a maggiore ragione, chi sostiene questa tesi sui social i cui algoritmi conoscono già tutti i fatti nostri più di quanto lo possa fare un governo attraverso il green pass. E la stessa cosa allora vale per la tessera sanitaria quando andiamo in farmacia”.“L’idea che mi sono fatto è che il vaccino è sicuramente lo strumento più efficace che abbiamo per contrastare la pandemia”, argomenta Lagioia secondo il quale la pandemia stessa “è la prova generale di altri problemi che ci saranno nel futuro legati ai cambiamenti climatici. Quindi dobbiamo cominciare a ragionare in maniera più razionale di quanto non abbiamo fatto in passato. Per fare ciò non bisogna demonizzare coloro i quali negano l’evidenza statistica e scientifica, bisogna aiutarli e persuaderli. Quando si dice, ad esempio, che il vaccino non è testato mi viene da pensare che il ceppo influenzale cambia ogni anno e di conseguenza pure il vaccino muta parzialmente ogni anno. Sono favorevole ad un’attività di sensibilizzazione e informazione nei confronti delle persone che ritengono che il vaccino sia inutile o dannoso", conclude.

Leggi anche

SIDDURA