Covid: Ghedina, 'percorso a ostacoli ma va bene tutto purché si riapra'

sport
AdnKronos
Roma, 23 set. (Adnkronos) - "E' un po' un percorso a ostacoli. Quel che è certo è che non è più immaginabile per l'economia del settore della montagna tenere chiusi gli impianti come avvenuto lo scorso anno, quindi, ben vengano le nuove misure, green pass e funivie con capienza all'80%, purché si riapra". E' il parere di Kristian Ghedina, il più vittorioso discesista italiano nella storia della Coppa del Mondo di sci, che all'Adnkronos ha commentato il protocollo per la riapertura delle aree sciistiche e per l'utilizzo degli impianti di risalita nelle stazioni e nei comprensori sciistici che prevede il green pass obbligatorio per accedere agli impianti e una capienza ridotta all’80% per cabinovie e funivie."Non si può più immaginare di tenere chiuso dopo che questa estate le spiagge sono rimaste aperte, in molti del settore non reggerebbero a un nuovo stop. Ma sono ottimista, la gente è più consapevole e responsabile, la gran parte si è vaccinata. Spero che un ritorno alla normalità sia vicino", conclude Ghedina.

Leggi anche