Scuola: preside Righi, 'aprirò provvedimento disciplinare, ma prof non voleva offendere'

cronaca
AdnKronos
Roma, 16 feb. (Adnkronos) - "Aprirò come atto dovuto il procedimento disciplinare nei confronti della professoressa, ma spero che questa vicenda si possa risolvere in modo costruttivo e formativo per tutti, corpo docente e ragazzi". Lo dice all'Adnkronos Cinzia Giacomobono, preside del liceo scientifico Righi, a Roma, investito dalla protesta degli studenti per "una frase sessista" ("ma che stai sulla Salaria" - ndr) ad una compagna criticata da una prof per la pancia scoperta. "Nei confronti della studentessa - prosegue la Dirigente - predisporrò interventi formativi, come incontri con la polizia postale, per farle comprendere che quelli che ha avuto sono comportamenti che nessuno dovrebbe mettere in atto perché possono ritorcersi contro".La preside del Righi riferisce di avere appreso della vicenda "l'altro ieri quando la studentessa è venuta da me a denunciare questa situazione a termine mattinata. Ieri ho ascoltato la professoressa e i rappresentanti d'istituto. La vicenda si snoda su tre piani: il primo l'insulto che la ragazza ritiene di avere vissuto come sessista e che denuncia di avere ricevuto dalla docente, 'ma che stai sulla Salaria'. La ragazza ritiene di essere stata apostrofata come prostituta e che lo stesso insulto non sarebbe stato fatto al ragazzo con cui stava girando il video. Vorrei precisare che la professoressa ha ammesso di avere avuto una uscita infelice ed ha ribadito che non intendeva assolutamente influenzare nessuno", rimarca la Dirigente.

Leggi anche

SIDDURA