** Gatti: in un anno 100 sequestrati ad accumulatori seriali a Milano, la metà riaffidati **

cronaca
AdnKronos
Milano 17 feb. (Adnkronos) - Un centinaio di gatti sono stati sequestrati nel 2021 a tre accumulatori seriali di Milano e affidati al Parco Rifugio del Comune di Milano. “Gli accumulatori seriali tengono in casa un sacco di gatti, purtroppo non sterilizzati, che si riproducono anche in casa e si arriva a numeri molto alti. I tre grandi sequestri dell’anno scorso hanno fatto alzare il numero di entrate nel gattile”, spiega all’Adnkronos la responsabile dell'associazione Mondo Gatto per il gattile comunale di Milano, Simona Cavagna. Alcuni felini sequestrati nelle case degli accumulatori – racconta la responsabile nel giorno della festa nazionale del gatto - “erano visibilmente maltrattati, perché non curati. Gli accumulatori non hanno la disponibilità economica per portarli dal veterinario, farli vaccinare e farli sterilizzare. Ne hanno talmente tanti che diventa ingestibile poter provvedere a tutto quanto. Già mi chiedo come facciano con l’alimentazione”. Poi ci sono problemi di litigi tra maschi e le condizioni igieniche in cui gli animali si trovano: case stipate di oggetti e inondate dall’urina dei gatti. “Spesso infatti – dice Cavagna – la segnalazione arriva dai vicini, che sentendo l’odore allertano le forze dell’ordine, che intervengono e sequestrano i gatti. Noi, essendo il gattile comunale, siamo poi quelli che li ricevono”. Una volta arrivati al Parco Rifugio gli animali “dopo qualche tempo rifioriscono: li sverminiamo, spulciamo e li testiamo per leucemie e aids felina. Qui poi dedichiamo molto tempo al benessere: il direttore sanitario è una dottoressa che è anche comportamentalista e ci aiuta in tutte le fasi dell’inserimento. Al gattile siamo amorevoli, ma è sempre una struttura, ma non è mai come stare in una casa”, spiega la responsabile.

Leggi anche