Nuoto: 30 mln alle piscine, Barelli 'bene ma sia solo l'inizio'

sport
AdnKronos
Roma, 17 feb. - (Adnkronos) - "Una boccata di ossigeno grazie all'impegno delle istituzioni e del presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, parlamentare ed in prima linea per la difesa delle società e associazioni sportive e dei gestori di impianti natatori". Così la Federnuoto in un comunicato commenta lo stanziamento da parte del Governo di 30 milioni a fondo perduto a favore degli impianti natatori. "Ventisei milioni -precisa la Fin- destinati alla gestione e alla manutenzione degli impianti natatori, anche polivalenti, il cui utilizzo è stato impedito o limitato dalle disposizioni in materia di accesso alle strutture sportive, alle piscine, ai corsi e alle attività sportive a seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19; 4 mln alle associazioni e società sportive che abbiano atleti tesserati in discipline olimpiche aventi come base lo sport del nuoto e l'utilizzo delle piscine e che abbiano partecipato a una delle seguenti manifestazioni: Giochi Olimpici, Giochi Paralimpici, Campionati del Mondo, Campionati Europei assoluti o giovanili svoltisi dopo il 1° gennaio 2020". "Si tratta di un segnale importante da parte del Governo - sottolinea il presidente Paolo Barelli - Le istanze delle società ed associazioni sportive e dei gestori di impianti natatori sono finalmente state considerate meritevoli di attenzione con azioni fattive. Auspico che sia solo l'inizio di una attività di sostegno maggiormente articolata cui sto destinando ininterrottamente il mio impegno, che individui anche le soluzioni più idonee per abbattere il gravoso rincaro dei costi energetici insostenibile per le piscine”.

Leggi anche