Tennis: Zverev si scusa, 'sfuriata sbagliata e inaccettabile, deluso da me stesso'

sport
AdnKronos
Roma, 23 feb. (Adnkronos) - "E' difficile esprimere a parole quanto sia dispiaciuto per come mi sono comportato durante e dopo la partita di doppio. Mi sono scusato personalmente con il giudice di sedia perché la mia sfuriata verso di lui è stata sbagliata e inaccettabile, sono deluso da me stesso". Sono le scuse via social del tennista tedesco Alexander Zverev, squalificato dal torneo di Acapulco per aver colpito con la racchetta più volte la sedia dell'arbitro in segno di protesta dopo la sconfitta in doppio. "Una cosa del genere non avrebbe dovuto succedere, non ci sono alibi. Mi scuso anche con i tifosi, con il torneo e lo sport che amo", ha aggiunto il numero 3 del mondo. "Come sapete, lascio tutto in campo. Ieri ho lasciato troppo. Mi prenderò i prossimi giorni per riflettere sulle mie azioni e su come fare per evitare che accada di nuovo. Mi dispiace di avervi deluso".

Leggi anche