Pd: cugino Schlein, 'io di destra, mia famiglia sempre avuto 'rivalità' interne'

politica
AdnKronos
Roma, 2 mar. (Adnkronos) - “Conosco Elly, ci frequentiamo da quando eravamo piccoli, la nostra famiglia amava molto stare insieme nei momenti di festa, natali compresi. Ma soprattutto ci vedevamo nei giorni di palio, lei della Lupa e io della Pantera”. Lo dice a Rai Radio1 Pasquale Colella, assessore alla Cultura a Siena e cugino di Elly Schlein. Lei è di centrodestra mentre Schlein è sulla sponda opposta. Se lo aspettava? “La storia della mia figlia ha sempre avuto delle storie di rivalità interne. Mio nonno Arturo è stato per anni deputato Dc di area centrodestra mentre quello di Elly è stato senatore socialista”. Si sarebbe mai aspettato che potesse arrivare a fare la leader del Pd? “Sicuramente si capiva che era una ragazza molto determinata, capace ed intelligente. Mi spiace abbia scelto una posizione diversa dalla mia e da gran parte della mia famiglia”. Le ha mandato un messaggio per complimentarsi dell’elezione a segretaria? “Si, l’ho mandata a sua mamma che sento molto spesso”. La trova troppo estremista? “Sono posizioni politiche che dipendono anche dal ruolo che ci si impone”. Nella sua prima uscita col nuovo ruolo ha richiesto le dimissioni del ministro Piantedosi. “Penso non sia una richieste legittima. Magari dal suo punto di vista, lo è però”. Alle primarie Pd potevano votare tutti…lei lo ha fatto? “No, no – ha assicurato a Un Giorno da Pecora – però in Toscana ha preso molti voti, Siena compresa“.

Leggi anche