Motomondiale: Quartararo, 'Yamaha ha fatto passi in avanti ma siamo al livello della Ducati'

sport
AdnKronos
Portimao, 23 mar. - (Adnkronos) - “Abbiamo avuto molte cose nuove da provare, ma nell’ultimo turno di test siamo tornati alle basi, che avevamo anche nel 2022. Dobbiamo cercare di capire come funzionano questi nuovi pezzi, non ci siamo riusciti nel corso dei test, per cui siamo tornati alle regolazioni dell’anno scorso e mi sono trovato molto meglio. Non abbiamo la stessa velocità di punta degli altri, quindi dobbiamo lavorare per cercare di migliorare. Abbiamo compiuto passi avanti, ma ancora non sufficienti. Se continuiamo a lavorare possiamo migliorare, ma siamo ancora piuttosto lontani da quello che dobbiamo avere nella nostra moto“. Così il pilota della Yamaha Fabio Quartararo nel corso della conferenza stampa piloti alla vigilia del fine settimana del Gp del Portogallo, prima gara stagionale. “L’ultimo giorno di test sono riuscito a fare dei giri migliori, anche due di fila, che avevano tempi simili -prosegue il campione del mondo 2021-. Ci manca ancora qualcosa rispetto alla Ducati, perché negli ultimi giorni abbiamo visto tutte le loro moto nella top-10, ma tutti siamo al limite ed è una questione di dettagli. Dobbiamo fare passi avanti nel corso dell’anno, e questo è l’aspetto più importante. Dobbiamo evolverci da inizio stagione fino alla fine se vogliamo restare in cima e portare gli sviluppi. A livello fisico credo di essere cresciuto rispetto al 2022. Sappiamo che sarà dura e ci saranno 21 gare più le Sprint: sarà la cosa principale sulla quale allenarsi. L’intensità di quest’anno sarà più alta, perché anche le secondo libere saranno di un’ora, e saranno intense anche per preparare la gara“.

Leggi anche