Migranti: Mauri (Pd), 'stato emergenza per coprire menzogne raccontate da destra'

politica
AdnKronos
Roma, 11 apr. (Adnkronos) - “Dall'inizio dell'anno gli sbarchi sono quadruplicati da 8mila a 32mila. La Destra ha spiegato per anni che le cause dell'aumento degli arrivi fossero la politica del Pd, la Ministra Lamorgese e le Ong. Ma ora che il Pd non è più al Governo, al Viminale c'è il Ministro Piantedosi e hanno fatto un decreto per togliere dal mare le Ong, le scuse iniziano inesorabilmente a scarseggiare". Così il deputato Pd Matteo Mauri."E visto che non sanno come uscire da tutte le menzogne che hanno raccontato, dichiarano un bello ‘stato di Emergenza nazionale’. Così drammatizzano politicamente la situazione e hanno le mani libere per fare quello che vogliono. Ma dimostrando così anche la loro completa incapacità nel gestire i fenomeni migratori”.”Addirittura – prosegue l’esponente dem, che è stato viceministro dell’Interno nel Governo Conte II - il Ministro Piantedosi ha spiegato che le partenze sarebbero aumentate per gli squilibri economici mondiali e per l'instabilità politica di alcuni Paesi. Non male come analisi, peccato che sia il contrario di quello che Salvini, Meloni e compagnia bella hanno detto fino a oggi. Nel frattempo la destra continua a fare propaganda provando a reintrodurre i Decreti Salvini al Senato dentro il DL Cutro. Decreti che noi avevamo azzerato perché figli di una logica demagogica, pericolosa e contro gli interessi dell'Italia e degli italiani”.

Leggi anche