Vertenza 5Stelle Sardegna a Olbia
Dipendenti con sette mesi di stipendi non pagati

Domani alle 11 una conferenza stampa davanti alla sede dell'emittente

OLBIA. Prosegue, senza soluzione, la vertenza dei dipendenti della emittente televisiva 5Stelle Sardegna che da sette mesi non ricevono lo stipendio. Non è servito a nulla il taglio delle sedi periferiche con la conseguenza dolorosa del taglio di sette persone, tra giornalisti e tecnici. Oggi per denunciare il momento di silenzio e di stallo, il telegiornale è andato in onda in forma ridotta senza servizi video. Ecco il testo del comunicato letto al posto del consueto tg:


"Buongiorno, oggi avremmo voluto offrirvi il nostro consueto telegiornale. Siamo invece costretti con rammarico ad annunciarvi che non siamo più in condizioni di farlo. Tutti i dipendenti di questa emittente non percepiscono lo stipendio da sette mesi. A questi vanno aggiunti 5 mesi di quota Inps della cassintegrazione in deroga non erogati per mancanza di fondi. Nonostante gli sforzi messi in atto da tutto il personale, alla luce della chiusura delle sedi esterne e del licenziamento di 7 colleghi, e preso atto del silenzio che continua a gravare sul futuro di questa emittente e dei dipendenti rimasti al lavoro, appare necessario fornire un segnale estremo. Per questo motivo questa edizione del telegiornale va in onda senza servizi filmati e in edizione ridotta. L’assemblea dei dipendenti di 5stelle Sardegna chiede alla proprietà di provvedere, entro la giornata odierna, a corrispondere almeno una delle sette mensilità arretrate. In caso contrario, domani il telegiornale non andrà in onda, così come le altre produzioni previste. Sempre domani, alle 11, sindacati e dipendenti terranno una conferenza stampa davanti alla sede dell’azienda per illustrare lo stato della vertenza".


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS