"Un'Isola in rete". Oggi Marcello Fois a Castelsardo

Inaugurata solo lunedi, la bellissima struttura che ospita l’archivio storico e la biblioteca, in via Marconi 24, a due passi dal Castello dei Doria,  ospita già il primo evento letterario di qualità, inserito nell’ambito della sesta edizione del  Festival “Un’Isola in rete” in collaborazione col Festival Éntula. Oggi, alle ore 19, Marcello Fois presenterà, infatti, il suo Manuale di lettura creativa, Einaudi 2016.

Dopo due anteprime a Roma con l’Associazione Fondo Alberto Moravia - Onlus e a Sassari con Il Centro Culturale di Sassari, il Festival letterario Un’isola in rete torna a casa, nell’incantevole borgo medievale di Castelsardo, in un evento congiunto col Festival letterario Éntula e l’Associazione Lìberos, all’insegna della lettura e della buona letteratura.

MANUALE DI LETTURA CREATIVA. A leggere si impara da bambini. Quando si capisce che le parole nascondono un significato, e si possono toccare. Diventare «lettori creativi» è un piccolo passo in avanti; non si tratta solo di comprendere, ma di provare a sentire cosa c'è dietro le parole. L'emozione ogni volta diversa che comunicano. Ciascuno di noi quando apre un libro è un lettore creativo, perché non è solo libero di mettere se stesso dentro la storia, ma deve farlo. In queste pagine riverbera l'eco di un amore viscerale: brevi saggi brillanti e confidenziali che possono rivelarci un punto di vista nuovo e inedito sulla letteratura. Dai classici dell'Ottocento a Salinger e Sciascia, passando per i nuovi giallisti italiani; senza mai dimenticare Grazia Deledda, Sergio Atzeni e i tanti maestri della scuola sarda. Le confessioni di un lettore d'eccezione, di un autore che «se si dimentica di prendere un libro per andare in bagno, legge tutte le indicazioni per l'ammollo dei detersivi e tutte le composizioni degli shampoo».

Marcello Fois è nato a Nuoro nel 1960, e vive a Bologna da molti anni. Laureato in Italianistica, è un autore prolifico, non solo in ambito letterario in senso stretto, ma anche nel campo teatrale, radiofonico e della fiction televisiva. Ha esordito con Ferro recente nel 1992. Ha vinto il premio Calvino con "Picta", il premio Dessì con "Nulla", quello Scerbanenco con "Sheol" e con "Sempre caro" a New York lo Zerilli Marinò. Nel 2007, con il romanzo "Memoria del vuoto", edito da Einaudi, ha vinto il Premio Super Grinzane Cavour per la narrativa italiana, il premio Volponi e il premio Alassio 100 libri. Nel 2009 con "Stirpe" inaugura la trilogia dedicata alla famiglia Chironi, che prosegue con "Nel tempo di mezzo" (2012) e si chiude con "Luce perfetta" (2015). Nel 2013 è uscito "L'importanza dei luoghi comuni", nel 2014 l'antologia benefica "Sei per la Sardegna" (con Francesco Abate, Alessandro De Roma, Salvatore Mannuzzu, Michela Murgia e Paola Soriga). Ha inoltre curato l'antologia "Undici per la Liguria" (Einaudi, 2015).

Per seguire tutti gli appuntamenti di Un’isola in rete è possibile visitare il sito www.unisolainrete.it



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche