Capri più cara di Porto Cervo
Una casa in Costa è più conveniente


OLBIA. Secondo il sito di affitti turistici casevacanza.it , non sarebbe Porto Cervo la località più cara nella quale affittare un immobile ad agosto per trascorrervi una settimana di vacanza. In cima alla classifica ci sarebbe Capri, mentre la regina del low cost sarebbe Marsala. Il portale ha preso in esame la richiesta tipo di un immobile con due stanze e quattro posti letto, da affittare per una settimana. A Capri il prezzo medio e' di 1.850 euro a settimana, ma si può arrivare sino a 3 mila euro, mentre affittare un alloggio con questi parametri a Porto Cervo costa, in media, solo, si fa per dire, 1.760 euro, con prezzi che possono arrivare anche a 3 mila euro. Sul gradino più basso del podio c'e' Forte dei Marmi, dove un bilocale costa, mediamente, 1.500 euro - con prezzi che pero' possono arrivare ai 2.500 euro. Nella top 5 anche Taormina - prezzo medio di 1.250 euro e prezzi che vanno da 800 a 2.000 euro - e Santa Margherita Ligure - prezzo medio di "soli" 850 euro, con prezzo massimo di 1.200. 


Chi dispone di un budget ridotto ed e' in cerca di prezzi decisamente più abbordabili, può sempre fare una vacanza a Marsala, dove si pagano in media 500 euro a settimana, ma non mancano offerte speciali a 350 euro. A seguire Alba Adriatica con 570 euro in media a settimana, sempre per due camere, Lignano Sabbiadoro e Ravenna a 600 euro e Vieste a 650 euro. Tutte località molto gettonate soprattutto a giugno e a luglio ma che anche ad agosto offrono dei prezzi davvero competitivi. "Agosto continua a essere il mese preferito dagli italiani per andare in vacanza - conferma Francesco Lorenzani, responsabile di casevacanza.it - e chi affitta per brevi periodi sa che e' possibile ricavare somme maggiori rispetto alla bassa stagione. Pur senza le differenze sensibili che troviamo negli hotel, in cui i prezzi si adeguano più velocemente ai flussi turistici e alla stagionalità, anche le case vacanze registrano, in questo periodo, aumenti medi di poco superiori al 20 per cento".


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci