Golfo Aranci

Taxi abusivi all'aeroporto di Olbia
20 sanzioni ai tassisti fuori territorio


OLBIA. Gli agenti della Polizia Locale di Olbia, diretti dal comandante Gianni Serra, hanno sanzionato venti tassisti all'aeroporto Costa Smeralda per violazione delle norme sull'esercizio della licenza taxi.  In questi giorni il Comando di Polizia Locale, su specifica segnalazione di una delle associazioni  rappresentative della categoria, ha intensificato i controlli di polizia stradale nell’area aeroportuale. Secondo la segnalazione, infatti, numerosi tassisti titolari di autorizzazione rilasciata da altri comuni,  raggiungono comunque l’aeroporto “Costa Smeralda” per  prelevare – su prenotazione – clienti affezionati ed accompagnarli nelle località costiere della provincia, il tutto a danno dei tassisti olbiesi. Questi ultimi sono i soli a poter esercitare l’attività partendo dal territorio comunale e, più specificamente, con prelievo dell’utenza all’interno dei confini di Olbia. In questi giorni sono stati programmati posti di blocco con finalità di polizia stradale lungo tutta la viabilità aeroportuale. 

Alcuni tassisti - nel tentativo di eludere i controlli - sono entrati in aeroporto utilizzando un’area esterna alla corsia riservata a questa categoria di veicoli, ovvero accedendo direttamente al parcheggio centrale in cui la sosta è regolamentata  a pagamento , ma i controlli estesi all’intera infrastruttura aeroportuale hanno permesso di contestare le violazioni di legge anche a questi ultimi. L’avvio della stagione estiva sta creando forti tensioni tra i tassisti che operano nell’area gallurese e di qui la segnalazione dell'associazione di categoria. La Polizia Locale proseguirà i controlli stradali durante tutta la stagione estiva.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci