Centinaia di km fino a La Maddalena
Ripescato salvagente Costa Concordia

di Davide Mosca


LA MADDALENA. Le brutali raffiche di tramontana e grecale lo hanno spinto per centinaia di miglia marine fino a La Maddalena. Uno dei salvagenti in dotazione sulla nave Costa Concordia, arenata nelle acque antistanti all'isola del Giglio, è stato recuperato questa mattina a Cala Andreani da alcuni impiegati del parco nazionale dell'arcipelago. Gli operatori, impegnati in alcuni lavori di monitoraggio dell'area, sono rimasti sorpresi di vedere quell'oggetto con su scritto il nome della Concordia. Giuseppe Bonanno, presidente dell'ente parco ha dichiarato: "E' un oggetto che rappresenta un doppio valore simbolico. Da un lato rappresenta il ricordo indelebile di un momento tragico con una forte carica emotiva per tutta la comunità nazionale e dall'altro, la forza del mare che trasferisce anche a distanza di tanto tempo i prodotti dell'uomo e della sua attività. Un oggetto che testimonia l'irresponsabilità e in qualche modo la debolezza dell'uomo nel suo rapporto con la natura e la sua capacità di controllo su questa".


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA