Gdf perquisisce casa di Fedele Sanciu
In corso verifiche su di una società

di Antonella Brianda


OLBIA. Da questa mattina gli uomini della Guardia di Finanza stanno effettuando delle perquisizioni domiciliari all’interno delle sedi di alcune società tra Roma e Olbia. Le fiamme gialle hanno fatto visita ad alcune società immobiliari della penisola con interessi in Gallura. Lo scopo delle perquisizioni è quello di verificare l’assetto delle società e la presenza di eventuali prestanome. Tra le verifiche in corso anche quella all'ex presidente della Provincia Olbia-Tempio, Fedele Sanciu che questa mattina alle ore 8 ha accolto in casa gli uomini della Guardia di Finanza. Secondo quanto riferito dallo stesso Sanciu all’Agi, “cercavano documenti inerenti una società immobiliare, controllata da un "grosso costruttore romano" di cui l'ex parlamentare deteneva una quota del 10 per cento. "Non si è trattato di un blitz, - ha spiegato l’ex senatore -  ma di una cortese richiesta di documenti, come tante volte capita a chi fa l'imprenditore", ha continuato Sanciu, spiegando che la società in questione è inattiva dal 2008 e che, a Olbia, ha portato a termine solo la compravendita di una casa. 


"Da tempo abbiamo chiesto all'amministratore delegato di liquidarla senza ottenere risposta", ha concluso Sanciu manifestando "massima serenità e fiducia nell'operato della giustizia”. Attualmente l’ex senatore Pdl ricopre l’incarico di commissario straordinario uscente dell'Autorità Portuale del Nord Sardegna; nelle ultime ore si è parlato di una possibile riconferma da parte del ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi. Sanciu e il ministro Lupi sono entrambi indagati dalla procura della Repubblica di Tempio Pausania per concorso in abuso d’atti d’ufficio. 

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA