Riforma legge elettorale regionale
Fasolino: "Presenterò anch'io ricorso"

di Antonella Brianda


GOLFO ARANCI. Si unirà a coloro che presenteranno ricorso nel suo territorio contro la riforma votata dall'Assemblea regionale nel novembre 2013 che prevedeva un numero di seggi ripartiti per le otto circoscrizioni territoriali. Il neo eletto consigliere regionale Giuseppe Fasolino ha affermato che “la riforma elettorale doveva garantire la rappresentanza di tutto il territorio sardo, ma si è rivelata un vero e proprio disastro per i territori meno rappresentati, ovvero con meno elettori”. Fasolino ha poi proseguito aggiungendo che la sua è “una mossa che va al di là del mio risultato, perché non è possibile che un territorio cardine come la Gallura sia così poco rappresentato. E’ totalmente inaccettabile che ci sia stata una riduzione da 5 a 2 ,il 60 per cento, dei consiglieri previsti per il territorio. E’ inaccettabile perché in questo modo si annulla la rappresentatività del territorio, viene mortificata la volontà degli elettori che sono andati a votare con la certezza di essere rappresentati in modo equo e diminuisce sensibilmente il peso dei consiglieri del territorio galluresi sulle decisioni del consiglio: considerando che il totale dei consiglieri è sceso da ottanta a sessanta in questa legislatura, cinque consiglieri invece che due avrebbero avuto un peso decisamente differente”, ha concluso Giuseppe Fasolino.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA