Golfo Aranci

Auto vandalizzate e corse folli a Olbia
Un video però immortala la "notte brava" di tre giovani

I tre ora rischiano il ritiro della patente e sanzioni per 1500 euro
di Davide Mosca

OLBIA. Tre auto vandalizzate, cofani rotti, specchietti divelti, corse folli in macchina contromano per le vie del centro di Olbia, testacoda. E' quanto accaduto e filmato da alcune telecamere nelle vie principali del centro storico della città, nel cuore della notte, due sabati fa. La Polizia Locale, diretta dal comandante Gianni Serra, ha avuto il nulla osta dal Procuratore capo della Repubblica di Tempio Pausania, Domenico Fiordalisi, di divulgare attraverso gli organi di informazione le immagini, al fine di identificare i responsabili della "notte brava". Nelle immagini, piuttosto nitide e a colori, è possibile riconoscere uno dei tre, il conducente di una Golf nera che si è accanito contro due auto del Comune e una di un privato, salendoci sopra e distruggendo gli specchietti con la forza. Il giovane, probabimente sotto l'effetto dell'alcol, è ripreso da più telecamere, mentre percorre via Catello Piro contromano, dirigendosi a folle velocità in corso Umberto, superando l'incrocio con piazza Regina Margherita senza rispettare gli stop e ancora testacoda per poi fermarsi, aprire la portiera e vomitare. 


Come se non bastasse il ragazzo ritorna al punto di partenza per urinare, ma accortosi della presenza delle telecamere, si gira dall'altra parte. L'invito del comandante Serra è quello di denunciare, qualora lo si riconoscesse, il ragazzo perché questi gesti non passino impuniti.  Ora i tre rischiano grosso, con sanzioni amministrative fino a 1500 euro con gravi ripercussioni anche per i punti sulla patente. L'altro messaggio è stato rivolto alla cittadinanza al fine di denunciare ogni atto vandalico, perché, la città è provvista di alcune telecamere e per questo è possibile risalire  agli eventi e far passare la voglia ai "malintenzionati". L'ultimo episodio risale a ieri notte in via Basilio, con l'incendio di sette cassonetti. Il comandante Serra ha comunicato, nel corso di una conferenza stampa, il percorso del comune che si sta dotando di un sistema di videosorveglianza e che presto sarà molto più capillare. Dunque vita sempre più difficile per chi decide, anche se in preda ai fumi dell'alcol, di rovinare le cose altrui mettendo a rischio la propria o l'altrui vita. Ecco il Video che incastra i tre. Chiunque volesse rivolgersi alla polizia locale lo può fare al numero Verde gratuito 800405405.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA