Golfo Aranci

Giornata nera per l'Hermaea Entu
Gli angeli del fango cedono il passo alla Delta Trentino

OLBIA. La pallavolo a Olbia parla femminile e grazie alle ragazze dell'Hermaea questo splendido sport è sempre più seguito. In occasione della partita di serie A2, Hermaea Entu Olbia contro la Delta informatica Trentino, il palazzetto del Geovillage si è riempito. La tifoseria non ha certo sfigurato e anzi ha dato il giusto apporto alle atlete che hanno affrontato una squadra davvero tosta, a Delta Informatica. Tre set a due il risultato finale a favore degli ospiti che avevano dalla loro la super schiacciatrice Bezaveric Milica  che ha davvero fatto la partita anche grazie al supporto dell'altra realizzatrice Alice Martini. Ma le ragazze dell'Hermaea non hanno di certo sfigurato, anche condizionate da un brutto infortunio di gioco. La partita verrà trasmessa integralmente domani alle 22.30 su Rai Sport 2. Per quanto riguarda il match, nel primo set ha aperto le danze Sofia Rebora in battuta mettendo a segno il primo punto della gara. 6-3 al primo time-out chiesto da coach Secchi con Candi alla battuta che mette a segno   4 punti, ma Eleni kiosi con un bel lungo linea riprende la battuta. Ace di Sintoni  sul 10-7. Si ferma a 11-12 il punteggio al primo time out tecnico. 19-17, chiede il tempo il Trento, e il match riparte con  Segura alla battuta che mette a segno quattro ace spettacolari, portando il set a 23-19. Brutto infortunio a muro di Sofia Rebora  che lascia il Geopalace in ambulanza. Si chiude a favore delle casalinghe il primo set 25-21.

SECONDO SET: riprende la partita con le olbiesi della Entu incattivite e decise; al 6-1 chiama il time-out il coach Gazzotti che sceglie di cambiare il regista mettendo in campo il secondo palleggiatore Morolli Elisa. Prendono le misure le ospiti riportando il punteggio in assoluto equilibrio 10-10. Tutto il set prosegue punto su punto.  La centrale trentina Lamprinudu ha messo giù due fast pesanti, ma le padrone di casa non si fanno spaventare e continuano a lottare tant’è che sul 22-20 il Trento chiede il time out, ma non serve a portar via il set che l’Hermaea chiude positivamente (25-22) così come lo aveva iniziato.

TERZO SET: Delta informatica riparte con la stessa formazione del primo set, ma sul 5-7 il coach  rischiera in campo la palleggiatrice Morolli che aveva chiuso il set precedente; le ospiti sembrano decise a farsi valere  segnando il primo time out tecnico 12-8. Tutto di dominio della formazione avversaria pare questo set che vede esordire per la prima volta in casa al palleggio Giulia Mordecchi che entra al posto della Sintoni sul 12-19 a  favore del Trento.  Le padrone di casa provano a reagire accorciando la distanza, ma lo sforzo non  è servito, il set lo chiude Marchioron 20-25 a favore della Delta informatica con un attacco deciso da posto  quattro.

QUARTO SET: Morolli in battuta, riconfermata al palleggio trentino, riapre il set, ma il servizio viene subito rubato dalla Entu  grazie ad un forte attacco dell’opposta graca Eleni Kiosi. Alla stregua del precedente set tornano a dominare le ragazze del Trento che riposano al time out tecnico con quattro punti di vantaggio. La situazione non migliora per le padrone di casa che cercano un reazione , ma trovano dall’altra una squadra decisa a conquistare qualche punto da questa trasferta, e raggiungono l’obiettivo  chiudendo il set 14-25.

QUINTO SET: ultimo set, il più breve e più importante della partita, riparte con tanta voglia di vincere da entrambe le parti. Il pubblico del Geopalace continua a sostenere fortemente le ragazze olbiesi che cambiano campo sul 7-8. Kiosi in battuta porta il punteggio 10-9. Prosegue punto su punto 11-11.  Coach Secchi chiede il tempo sul 11-12 e Gazzotti  risponde con il cambio del palleggiatore. Entra MOrdecchi in battuta al posto della Garbet sul 12-12, ma il suo ottimo servizio non è bastato ad allungare le distanze e  le trentine si riprendono la battuta e chiudono il set  12-15, aggiungendo altri due punti alla classifica.

Le parole a caldo del coach Secchi: “ Abbiamo perso giocando due ottimi primi set, perdendo con una squadra che ha iniziato a giocare dal terzo set e che può permettersi una rosa lunga, avendo cambi sul centrale, sulla banda e sul palleggiatore  che è ciò che ha fatto l’allenatore durante tutta la partita.  Questa caratteristica la rende una squadra con potenzialità maggiori rispetto alle altre. Noi al contrario, anche in seguito all’infortunio di Sofia nel primo set, non avevamo più possibilità di variare nulla in campo, visto anche la condizione fisica delle altre atlete in panchina di cui due già infortunate, avevamo le mani legate, senza un cambio né al centro ne di banda”.

TABELLINO

Durata totale match: 2h 04min

Hermaea Entu Olbia: Facendola Angela 6 , Kiosi Eleni 25 , Garbet Federica 9 , Sintoni Caterina 1  , Degortes Simona , Baldelli Giorgia 7 , Rebora Sofia 2 , Segura Maria 17  , Mordecchi Giulia 

Delta Informatica  Trentino: Cardiani Elisa 1 L, Marchioron Giada 27, Morolli Elisa 2, Fondriest Silvia 6 , Paoloni Teresa, Candi Sonia 2, Demichelis Ilaria , Martini Alice 7, Lamprinidou Maria 15,  Bezarevic Milica 18.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci