Golfo Aranci

Appello Meridiana per un accordo
Ma i sindacati non ci stanno

OLBIA. C'è una data, quella di domani, martedì 23 dicembre che sembra essere definitiva. Meridiana lancia un appello a lavoratori e sindacati, al fine di trovare un accordo sulle procedure di mobilità.

La compagnia ribadisce, al contempo, di considerare irrinunciabile la condizione, inserita nell'ipotesi di accordo per chiudere la prima fase della procedura, cioè di ridurre a tre mesi il preavviso di licenziamento, allo scopo di rendere economicamente sostenibile lo slittamento dei termini determinato dalla necessità di procedere all'apertura di una nuova procedura di mobilità in data 15 gennaio 2015", condizione che sindacati e associazioni professionali considerano "irricevibili". Ma i sindacati, a partire dall'Usb non ci stanno e considerano un ulteriore atto di arroganza quello dela compagnia, ad ogni modo i rappresentanti sindacali ribadiscono la volontà di proseguire nella trattativa auspicando un maggior coinvolgimento del Governo. Nel frattempo, domani a Olbia, è prevista una riunione dei lavoratori di Meridiana Maintenance, che cura la manutenzione degli aerei del gruppo e anch'essa coinvolta nelle procedure di licenziamento.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione