Golfo Aranci

Ordinanza comunale per le festività
Musica fino all'una, a capodanno fino alle tre di notte

OLBIA. I pubblici esercizi ed i locali in cui si svolgono attività di somministrazione di alimenti e bevande, ovvero intrattenimenti musicali e danzanti – purché regolarmente autorizzati – potranno diffondere musica dal vivo o riprodotta – percepita all’esterno – fino alle ore 1 dal giorno 24 dicembre  2014 al giorno 6 gennaio 2015;  Esclusivamente tra la notte del 31 dicembre 2014 la musica diffusa dai succitati locali potrà essere percepita all’esterno fino alle ore 3 del 1 gennaio 2015;
Dopo tale orario la musica potrà essere diffusa esclusivamente all’interno di idonei locali insonorizzati, senza che venga percepita negli ambienti abitativi e nell’ambiente esterno. La presente ordinanza trova applicazione per bar, ristoranti, circoli privati, strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere; Le succitate attività dovranno rispettare la normativa vigente in materia di inquinamento acustico e di diritto al riposo e alla quiete delle persone; oltre tale limite la presente disposizione non trova applicazione. Nelle giornate del 24 dicembre 2014, dalle 17 e fino alle ore 6 del successivo 25 dicembre 2014, e del 31 dicembre 2014, dalle ore 17 e fino alle ore 6 del successivo 1 gennaio 2015, nel territorio comunale della Città di Olbia sono vietati il porto, la vendita e l’utilizzo su area pubblica di articoli pirici (mortaretti, petardi e simili). Le trasgressioni al limite orario di diffusione della musica previsto dal presente provvedimento saranno punite, salvo che non costituiscano più grave reato, ai sensi dell’ordinanza sindacale n. 37 del 29.06.2012;  Le trasgressioni al divieto di porto, vendita, utilizzo su area pubblica di articoli pirici, salvo che non costituiscano più grave reato, saranno punite con la confisca ai fini della distruzione degli articoli rinvenuti e con la sanzione amministrativa d’importo variabile da Euro 25,00 a Euro 500,00, come stabilito dall’art. 7 bis del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267. La Polizia Locale e le Forze di Polizia ad Ordinamento Statale sono preposte al controllo, alla vigilanza e all’osservanza sul rispetto del presente dispositivo.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA