Golfo Aranci

La Dinamo mette la quinta e vola
Cremona cede sotto i colpi di Dyson

di Mauro Manca

OLBIA
. La Dinamo soffre e resiste all'assalto di Cremona, trascinata dai 30 punti di Dyson e i 22 di Logan, confermando il proprio trend positivo e mantenendo inalterato il distacco dalla capolista Milano. Biancoblu ancora una volta in emergenza, privi di Sosa, Brooks e Devecchi, con Sanders al rientro ma ancora in fase di rodaggio. Sassari sale a 22 punti in classifica, un'altra bella risposta all'emergenza del momento, sopratutto perchè davanti c'era una Cremona mai doma, che a pochissimi minuti dalla fine era riuscita a mettere la testa avanti, prima che Dyson con due canestri da tre consegnasse la vittoria ai suoi. Ora la pausa per l'all star game, poi il prossimo impegno in campionato sul campo della Virtus Bologna.


La cronaca:

Cremona parte concentrata, i canestri di Hayes, Bell e l'ex Cusin contribuiscono al 7-19 iniziale, ma la Dinamo risponde con 8 punti di Dyson, una tripla di Formenti e due schiacciate di Lawal. Il ritorno di Sanders sul parquet dopo cinque minuti di gioco scatena l'ovazione del palazzo, che dà il bentornato al numero 7 al termine di un lungo stop. Gli ospiti vanno ancora a punti con il lungo Campani, ma i biancoblu rimangono a contatto e il primo periodo si conclude sul 22-23. Logan firma il sorpasso con una bomba in apertura di secondo quarto, ma l'equilibrio permane fino a cinque minuti dall'intervallo, quando il Banco tenta la mini fuga e scava un solco di sette lunghezze messo in piedi dai punti di Dyson, che porta a 15 il bottino personale. Cremona rimane però ancorata alla gara per merito degli italiani Campani e Mian, concludendo il periodo sotto di 6 sul 42-36. Dopo il riposo la gara riprende in chiaroscuro, tanti errori di passaggio e al tiro, Sacchetti decide di riordinare le idee e chiama time out. Nel cuore del terzo periodo si accende Logan, che con 8 punti in fila arriva a 15 personali e permette ai suoi di resistere agli assalti cremonesi guidati da Hayes e Bell. Brian Sacchetti dai 6.75 regala a Sassari il primo vantaggio in doppia cifra, ma sull'altro fronte Campani lavora bene a rimbalzo d'attacco e si guadagna i liberi del -8. All'ultima pausa il punteggio vede prevalere i padroni di casa sul 64-56. Campani si rende ancora protagonista in ultimo periodo, i suoi fondamentali in post basso danno modo a Cremona mantenere ridotto lo scarto tra le due formazioni. Bell spaventa il pubblico di casa con la tripla del -3, replicata immediatamente dalla tabellata di Logan, ma Sassari non riesce a dare lo strappo decisivo. Bell ne approfitta e mette a segno 5 punti consecutivi che valgono il -1 a poco meno di cinque minuti dall'ultima sirena e obbligano Sacchetti al time out. Hayes, isolato contro Sanders, pareggia a 75 con l'arresto e tiro, un minuto dopo Fergusondeposita in contropiede il layup che porta gli ospiti in vantaggio. La replica della Dinamo porta un nome e un cognome, quello di Jerome Dyson. Tre bombe in sequenza mandate a segno in un amen, inerzia nuovamente dalla parte dei biancoblu e Pancotto che deve ricorrere al time out. Cusin segna il -2 con 18 secondi sul cronometro, il fallo sistematico manda Logan in lunetta, l'esterno rimane freddo e rimette due possessi tra le due squadre. Cremona sfrutta male l'ultimo possesso e il Banco mette in cassaforte una gara vinta con merito. Il punteggio finale premia i padroni di casa per 88-82, Dinamo che resta attaccata al treno di testa e ribadisce per l'ennesima volta la sua presenza al tavolo delle grandi del nostro campionato. 

Dichiarazioni post partita:

Meo Sacchetti: “Oggi ogni tanto tiravamo il fiato, la mancanza di lucidità ci ha fatto perdere qualche pallone di troppo, poi le bombe di Jerome hanno risolto la partita. Abbiamo sicuramente bisogno di recuperare un po' di giocatori, speriamo di recuperare come si deve Rakim e Jack, in modo da riuscire a tornare a pieno organico”.


Cesare Pancotto: “Battuti da dei campioni. Se guardiamo il resto abbiamo fatto una partita a tutto tondo sia nella mentalità che nella personalità che nei livelli di gioco espressi. Abbiamo abbassato le percentuali di Sassari, ma di fronte a certi giocatori dobbiamo inchinarci malvolentieri. Oggi questa squadra ha dato tutto e ha avuto una bella reazione, ma quando la partita va punto a punto vengono fuori i talenti e le capacità. Dyson e Logan sono stati veramente bravi”. 

Jerome Dyson:"Non abbiamo mai perso fiducia, abbiamo continuato a giocare e alla fine siamo venuti fuori. Ultimamente sto tirando bene da tre punti, mi sentivo caldo ed è andata bene. Non si può certo dire che abbiamo vinto la partita da soli, abbiamo lavorato bene in difesa e molti di quelli che sono usciti dalla panchina hanno dato un bel contributo". 

Tabellino:


Dinamo Banco di Sardegna: Logan 22, Formenti 3, Sanders 6, Devecchi, Lawal 9, Chessa, Dyson 30, Sacchetti 9, Modj 6, Vanuzzo
Allenatore: Meo Sacchetti

Vanoli Cremona: Hayes 15, Gazzotti, Mian 7, Campani 12, Pisacane, Ferguson 11, Mei, Clark 6, Cusin 9, Bell 22
Allenatore: Pancotto

Parziali: (22-23, 20-13, 22-20, 24-26)

Arbitri: Mattioli, Sardella, Di Francesco
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

Golfo Aranci