Mozione Unidos contro scorie nucleari
Rischiesta inserimento punto in consiglio comunale

OLBIA. I consiglieri comunali del gruppo Unidos e Sardista, Tonino PIzzadili, Stefano Fancello e Giovanni Cassitta avevano chiesto qualche giorno fa al consiglio comunale di Olbia di prendere una posizione netta contro l'ipotesi di destinare alla Sardegna il deposito di stoccaggio di scorie nucleari. Oggi i consiglieri hanno presentato un'interrogazione per poter inserire la mozione nel prossimo consiglio comunale del 14 e del 15 di gennaio. Ecco le motivazioni e l'interrogazione nella sua forma integrale.


"Premesso che lo scorso 2 gennaio, l’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ha ricevuto dalla SO.G.I.N. S.p.A. (Società Gestione Impianti Nucleari) la proposta della Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee (CNAPI) alla localizzazione del Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi. Nei 60 giorni previsti dalla legge, l’Istituto effettuerà una verifica di coerenza con i  “Criteri per la localizzazione di un impianto di smaltimento superficiale di rifiuti radioattivi a bassa e media attività”. Lo stesso Istituto predisporrà una relazione che sarà trasmessa ai ministeri competenti (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e Ministero dello Sviluppo Economico) sulla cui base, nei successivi 30 giorni, i Ministeri stessi potranno comunicare alla SO.G.I.N. il proprio nulla osta, con eventuali rilievi, alla pubblicazione della Carta secondo quanto stabilito al comma 3 dell’art. 27 del D. Lvo n. 31/2010 e successive modifiche.

Tenuto conto

- del concreto rischio che la Sardegna possa essere individuata quale regione idonea al deposito delle scorie nucleari radioattive,

- del grave danno che subirebbe il nostro territorio e l'intera isola in termini di immagine turistica e rischio ambientale,

Considerato i tempi ristretti a disposizione delle istituzioni comunali e regionali per contrastare tale drammatico evento,

i sottoscritti consiglieri comunali chiedono che venga inserita nell'ordine del giorno del consiglio comunale convocato per il 14 e 15 gennaio prossimo la mozione allegata avente per oggetto:

IPOTESI INDIVIDUAZIONE DELLA SARDEGNA COME SEDE DI DEPOSITO UNICO 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA